“Hero’s Journey & The Call™” Workshop Esperienziale: Il “Viaggio dell’eroe” con integrazione di Bioenergetica e Mindfulness

Dal 16 al 18 Giugno si terrà un’esperienza formativa unica, dove convergono le tecniche di narrazione ed esplorazione del Sè in natura a cura della massima esperta italiana, sul tema “Il Viaggio dell’Eroe”, Francesca Marchegiano (www.francescamarchegiano.com)

Il percorso viene integrato con un’esperienza di bioenergetica, focusing e mindfulness con la metodologia MBTE™ (Mind-Body Training Experience) portati direttamente dell’autore del metodo, Daniele Trevisani, esperto in Potenziale Umano, autore del libro omonimo edito da Franco Angeli.

Sede: Centro Fondo Campolongo (Altopiano di Asiago, prov di Vicenza).

Costo: 250 Euro. Il costo non include le spese di vitto e alloggio, che sono a carico del partecipante. Nella sede formativa sono disponibili camere a tafiffa convenzionata, oppure è possibile soggiornare in luoghi a propria scelta, nel territorio di Asiago.

Date e orari – si inizia Venerdi 16 Giugno alle ore 14, presso Centro Fondo Campolongo. Sabato 17 Giugno giornata intera (ore 9 – 19), Domenica 18 Giugno orario 10-16.30. Il rifugio è dotato di ogni comfort ed è facilmente raggiungibile in auto anche da chi proviene da Milano, Bologna, e dal Triveneto.

Programma di lavoro:

Il lavoro alternerà brevi momenti di formazione frontale, ad esercizi di scrittura autobiografica individuali (prevalentemente in Natura). Ad essi verranno integrati esercizi basati su bioenergetica, mindfulness e altre tecniche corporee, finalizzati ad arricchire ulteriormente l’esperienza individuale e di gruppo.

Per adesioni o informazioni, compilare il seguente form:

Rivista di Formazione, Comunicazione & Potenziale Umano

Rivista di Formazione, Comunicazione & Potenziale Umano

La chiamata

Speciale iniziative formative

Post recenti di Crescita Personale, fitness e wellness

Speciale articoli di formazione per la leadership e comunicazione

Novità del trimestre: Audiolibro sul Potenziale Personale presso Area 51 Editore

Presso questo link puoi accedere alla pagina dove l’audiolibro è scontato e addizionato da un kit di contenuti davvero interessanti, dispense e alcuni altri contenuti speciali. L’editore ha davvero voluto fare un pacchetto di valore estramamente interessante, addizionando l’audiolibro con una traccia sulla bioenergetica, audio guidati di mindfulness e tecniche di rilassamento, e dispensa di oltre 70 pagine, per cui davvero un insieme di strumenti vari.

programma-area-51-v2

Speciale Video per la crescita personale

Video gratuiti su alcuni temi del Coaching, dello sviluppo personale, e delle aree collegate (psicologia, comunicazione, leadership)

Contatti con l’autore e altri canali social e online

Dott. Daniele Trevisani

Contatti con l’autore e Risorse online

L’Energia degli Archetipi

L’Energia degli Archetipi

© Articolo elaborato dall’autore, con modifiche, dal volume

Self – power. Psicologia della motivazione e della performance

di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore, Milano.

Alchimisti e Guerrieri… scoprire e seguire il proprio archetipo

 

Se per un istante ti senti un guerriero medioevale, la tua penna o la tua tastiera possono produrre grandi cose, le tue gambe possono correre veloci, la tua mente penserà in grande senza paure inutili.

Se invece ti senti un disperato, diseredato e abbandonato, non esprimerai altra energia se non quella per rimanere vivo, e forse nemmeno.

In un negozio di scarpe giacciono due calzini su una seggiola adibita a sedersi. Nessun commesso li vede, i clienti li vedono ma non li toccano, pensando che siano stati usati da altri piedi e magari sporchi e infetti. Lo store manager non ci passa, e se passa non ha elementi percettivi per vederli. Peccato. Quando invece sai chi sei, sai anche cosa guardare.

Se ti senti schiavo, agirai da schiavo.

Se ti senti un condottiero, guarderai lontano.

Se ti senti un venditore, andrai a caccia di clienti come un lupo nella foresta.

 

Noi siamo i protagonisti della nostra favola.

Le fiabe raccontano a volte fatti veri. Persone che sentendosi eroi riescono a compiere imprese fuori dal comune. Questo “sentirsi” ha a che fare con l’immagine di noi. Alcune domande per aprire:

  • Quanto orgoglio hai per la tua immagine di te? Quando senti di valere?
  • Cosa fai per alimentare il tuo orgoglio, quali buone azioni compi?
  • Senti il bisogno di fare cose per il tuo orgoglio e non per forza, o per il riconoscimento altrui?
  • Cosa alimenta il tuo orgoglio, la tua autostima? Cosa la distrugge?

Nelle arti marziali chi pratica seriamente sa di cosa stiamo parlando.

Chi è completamente immerso in una “forma” e sente che il proprio corpo arriva ad agire quasi da solo, o chi fa “guanti” sentendo il fluire di ogni colpo, può sentire dopo molta pratica una forma di “voce interiore”. Si tratta dell’Archetipo del Guerriero, del Mago, del Viandante, che ci parlano e ci dicono che in quel percorso si troveranno pietre preziose.

L’archetipo è una figura primordiale, come il poeta o il guerriero, o il mago, un’immagine di un eroe o di un personaggio, che può ispirarci, infonderci un modo di essere. Quanto è difficile oggi essere “epici” in un mondo che valorizza debolezza. Gli archetipi ci parlano invece di Forza e di Coraggio.

Concetti lontani, in un mondo che porta i poveri a lottare per il cibo e i ricchi a lottare per dimagrire. Eppure in questo mondo noi siamo. Ed è qui che il nostro archetipo prende forma.

Ognuno di noi, senza saperlo, si comporta secondo l’archetipo che inconsciamente ha di sé.

Se mi vedo come una “vittima impotente”, accetterò senza combattere ogni prepotenza, mi lascerò interrompere da chiunque, e permetterò ai miei sogni di volare via impotente.

Se mi vedo come un “alchimista-guerriero”, cercherò invece di costruire le condizioni per realizzare ciò che desidero. Crederò nell’importanza di quello che faccio. Sentirò un senso di missione che mi impedirà di gettare al vento e sprecare il mio tempo e la mia vita in cose inutili e vuote.

Ti sembra poco?

Gli Archetipi ti guidano… ma tu puoi condurli

Gli archetipi in qualche modo si impossessano delle persone e li fanno agire a proprio comando. L’immagine che hai di te stesso è il più potente “calco” che ti guida. Se quell’immagine è triste, la tua vita sarà triste. Se è forte e valorosa, la tua vita sarà valorosa.

E’ eccezionale pensare che noi possiamo modificare la nostra auto-immagine. Se impariamo a farlo, allora esiste uno strumento fantastico che può rivoluzionare tutto.

La riflessione su noi stessi è la nostra leva di sviluppo.

La domanda: “che archetipo sto usando ora”, come mi vedo, come posso cambiare?

Noi, come esseri coscienti, possiamo compiere l’azione eccezionale di capire quale archetipo ci guida e sceglierne uno diverso, se quello non ci piace o ci sembra riduttivo o peggio amputante rispetto alla nostra vita.

L’ho fatto per me, lo rifaccio quasi ogni giorno, per me e per i miei clienti. E’ una ricerca continua… continua come il respiro. Se il respiro continuamente alimenta il nostro sangue di ossigeno, “respirare” un archetipo buono alimenta continuamente la mente di idee e pensieri positivi.

L’archetipo ci permette di seguire una strada, una via che l’archetipo stesso ci indica una volta assimilato.

Ogni archetipo infatti porta con sé credenze, comportamenti, e stati mentali.

Ad esempio osserviamo l’archetipo del Samurai, tratto dall’antico testo Hagakure, il Codice dei Samurai:

 

Il Samurai deve possedere:

  • senso del dovere (Giri)
  • risolutezza (Shiki )
  • generosità (Ansha )
  • fermezza d’animo (Fudo)
  • magnanimità (Doryo)
  • umanità (Ninyo).

 

Cosa significa questo per te? Chieditelo. Chiediti cosa significa ad esempio risolutezza, fare le cose e non aspettare oltre, e quando applicarla. Chiediti cosa significa magnanimità, o fermezza d’animo.

Quando queste energie entrano in te e diventano operative, attive, reali nei tuoi comportamenti, sentirai una forza che non hai mai provato prima.

_______

 

Di: dott. Daniele Trevisani – Mental Trainer & Coach – Facebook address https://www.facebook.com/humanpotentialcoaching – Sito personale www.studiotrevisani.it

 

______

Note articolo:

© Articolo elaborato dall’autore, con modifiche, dal volume

Self – power. Psicologia della motivazione e della performance

di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore, Milano.

– Non sono ammesse modifiche al testo.

Video-Concetti di Coaching e Counseling. Archetipi: fare pulizia mentale nei modelli di riferimento

 

Altre risorse su:

10 Modelli di donna che fanno male alle donne

Se ti chiedi che modelli esistenziali di Donna espongono i mass media… abbiamo stupende conferme: cazzate a pioggia! Ma soprattutto, pericolose. Vediamone alcune.

Apro una rivista a caso, non faccio il nome ma è dedicata alle donne. Ps. In psicologia si parla di “archetipi” della donna e di come questi possono essere rielaborati e resi più veri, più sani e meno falsi, ma poi inizi a leggere e ti cascano le braccia… perchè arrivano gli esempi che ti propongono… non saprei come chiamare questa porcheria, la falsità (almeno)… Ecco la prima top 5:

  1. Margherita, tipica milanese, lavora sui set cinematografici come “segretaria di edizione“… ma dove c… sono questi set cinematografici? E che c… fa una “segretaria di edizione“? Non possiamo accettare il fatto che una donna non sia il Top del Glam del Top del Billionnaire, senza sentirsi una nullità? Ma il valore di una persona da cosa viene? Se faceva l’impiegata o la casalinga non aveva diritto di esistere secondo questi pazzoidi?
  2. Una ragazzina olandese di 16 anni allevata in nave da genitori (facoltosi, evidentemente), che non lavorano e vivono in nave (come tutti gli italiani del resto) e fa il giro del mondo in barca a vela, mentre le nostre 16 enni ansimano se va bene per fare la barista in nero… un confronto impari…. adesso a 18 anni vive in barca a vela con il suo dolcissimo fidanzato… e le nostre 18 enni prima di sperare di poter uscire di casa devono aspettare i 35 anni perchè il lavoro non si trova… ancora un confronto impari… quasi irriverente
  3. Marta Marzotto e i suoi 3 amanti contemporanei, vero esempio di coraggio esistenziale per le nostre giovani soprattutto in tempi difficili di lavoro che non si trova
  4. una modella pallida, triste, anoressica e malata, che se incontrassi per strada – in tutta coscienza – dovresti chiamare il 118 per un ricovero immediato,
  5. poi c’è quella che in vacanza attraversa l’Australia a bordo di un camper (“è stata un’esperienza unica..”)… si soprattutto se fosse vero che attraversi il deserto australiano facendo 5.000 km su un camper senza che si rompa… ma la smettete di sparare cazzate per favore????

Ma andiamo avanti, abbiamo le seconda top 5:

  1. quella che per vacanza “in barca, cullata dal vento, va alla scoperta delle coste della Turchia”… spera solo che il vento non ti culli troppo perchè se non hai un comandante con i contro c…. tu in barca a vela sulle coste della Turchia ti ci schianti, nella vita vera…
  2. l’altra che per rifarsi da una delusione d’amore va “sulle spiagge del Costa Rica”… penso che prima sia passata per Cesenatico ma intanto adesso dice che va in Costa Rica…
  3. Poi c’è l’immancabile attrice che in vacanza a Mykonos fa notizia perchè non prende multa per eccessi di velocità sul suo acquascooter mentre scende dallo yocht, come tutte le Italiane, che in genere hanno l’acquascooter nel baule e lo usano al posto della gondola…
  4. Abbiamo poi quella che si fa sposare dal nipote di Kennedy, perchè un uomo vale per quello che si è guadagnato, e se questo è vero, nella valutazione di un uomo i suoi nonni dopo tutto valgono qualcosa…
  5. Abbiamo poi la mitica Naomi Campbell oramai over 40, che, poverina, non ha dormito tuttta la notte perchè è a Ibiza ed è stata ad un party assieme a Madre Teresa di Calcutta, Kate Moss e qualche altra top-model rifatta come una bambola di cera… gli stessi problemi della mamma italiana over 40…

Poi parliamo di uomini, e qui, non voglio infierire.

Abbiamo come sempre il bello di turno americano-inglese-non-si-sa-basta-che-abbia-il-nome-strano, questa volta si chiama Ryan Guzman (il cognome apre a molti sospetti di falso), in realtà una faccia tipica da ragazzo italiano del sud, un bel ragazzo calabrese o pugliese per capirsi… con barbetta di ordinanza che fa-tanto-macho… ps il nostro italico magari nessuno lo considera perchè fa il pizzaoiolo…

…ma questo fa di nome Ryan ed ha con problemi esistenziali enormi: “mi agito se spunta un brufolo e sono ossessionato dai capelli: non sopporto che siano in disordine e penso che non ci sia niente di peggio di venire immortalati in foto con pettinature agghiaccianti” esattamente quello che preoccupa i nostri 25enni che stanno fuggendo dall’Italia per trovare un lavoro…

…mi fermo qui, se mi verrà voglia faremo una prossima puntata… avanti Donne, c’è speranza, e un piccolo suggerimento, non fatevi prendere in giro, queste favole sono solo pagliacciate, non vi vergognate MAI di vivere una vita vera con problemi veri…

Daniele Trevisani http://www.studiotrevisani.it

Rivista CR n. 5-2012 Risorse di Formazione, Apprendimento, Sviluppo Personale, Leadership, Strategia

P052A008motivationflickr-268526848-hdSpeciale: Servizio Cerca Libri

Il “Trovalibri“. In esclusiva per i lettori della rivista, un form di ricerca sull’intero catalogo di IBS, per tema o autore (clic sull’immagine per aprire la pagina di ricerca)

Crescita Personale: anteprime dal libro”Personal Energy“, Franco Angeli editore

Benessere

Iniziative di Formazione

Articoli di Strategic Selling

Top Articoli  e Risorse per la Crescita Personale e Potenziale Umano

Top Articoli sulla Formazione e Leadership dei Team

Articoli di Strategia

bruce lee 1

Articoli precedenti

Crescita Personale, articoli in evidenza: i post più letti del semestre

Articoli: Area Marketing & Sales

daniele-massacarrara-conferenza-stati-umorali

Una serie di articoli che derivano dalla cultura delle Arti Marziali ma parlano a chiunque sia alla ricerca del miglioramento di sè e degli altri

Redazione a cura di Medialab Research

Contatti con il Direttore e Curatore, dott. Daniele Trevisani:

  1. Sito web Studio Trevisani Coaching, Potenziale Umano e  Formazione contenente indirizzo email
  2. Facebook –  http://www.facebook.com/dr.daniele.trevisani
  3. Linkedin: http://www.linkedin.com/in/danieletrevisani
  4. Pagina dedicata http://www.facebook.com/humanpotentialcoaching

Redazione a cura di Medialab Research

Per segnalare ad un amico o collega la possibilità di ricevere gratuitamente la rivista clic qui

Motivazione e Archetipi. Le energie epiche e delle fiabe, dai Samurai sino a ciascuno di noi

L’Energia degli Archetipi

283738_447654125258727_1343381519_n

Alchimisti e Guerrieri… scoprire e seguire il proprio archetipo

Anteprime dal volume “Personal Energy”, Franco Angeli editore.

Se per un istante ti senti un guerriero medioevale, un lottatore, la tua penna o la tua tastiera, la tua volontà di combattere, di lottare per qualcosa, possono produrre grandi progetti. E darti energie. Se invece ti senti un disperato, diseredato e abbandonato, non esprimerai altra energia se non quella per rimanere vivo, e con fatica. Le fiabe raccontano a volte fatti veri. L’energia che viene dall’immaginazione è immensa. Immagina te stesso cambiato, potenziato, e questa immagine ti farà da guida.

Vi sono persone che sentendosi eroi riescono a compiere imprese fuori dal comune. Questo “sentirsi” ha a che fare con l’immagine di noi. Alcune domande per aprire:

  • Quanto orgoglio hai per la tua immagine di te? Quando senti di valere? Come varia questa tua auto-immagine nel corso del tempo?
  • Cosa fai per alimentare il tuo orgoglio, quali buone azioni compi?
  • Senti il bisogno di fare cose per il tuo orgoglio e non per forza, o per il riconoscimento altrui?
  • Cosa alimenta il tuo orgoglio, la tua autostima? Cosa la distrugge?

Una buona notizia per chiunque. Puoi lavorare seriamente su un modello di tè ideale che faccia da “motore” e guida per il tuo viaggio? Si. Puoi arrivarci? E’ probabile, se ogni giorno fai qualcosa, ogni singolo giorno, per migliorare te stesso.

Nelle arti marziali chi pratica seriamente sa di cosa stiamo parlando. Chi è completamente immerso in una “forma” e sente che il proprio corpo arriva ad agire quasi da solo, o chi fa “guanti” sentendo il fluire di ogni colpo, può sentire dopo molta pratica una forma di “voce interiore”. Si tratta dell’Archetipo del Guerriero, del Mago, del Viandante, che ci parlano e ci dicono che in quel percorso si troveranno pietre preziose.

L’archetipo è una figura primordiale, come il poeta o il guerriero, o il mago, un’immagine di un eroe o di un personaggio, che può ispirarci, infonderci un modo di essere. Quanto è difficile oggi essere “epici” in un mondo che valorizza debolezza. Gli archetipi ci parlano invece di Forza e di Coraggio.

Concetti lontani, in un mondo che porta i poveri a lottare per il cibo e i ricchi a lottare per dimagrire. Eppure in questo mondo noi siamo. Ed è qui che il nostro archetipo prende forma.

Ognuno di noi, senza saperlo, si comporta secondo l’archetipo che inconsciamente ha di sé.

Se mi vedo come una “vittima impotente”, accetterò senza combattere ogni prepotenza, mi lascerò interrompere da chiunque, e permetterò ai miei sogni di volare via impotente.

Se mi vedo come un “alchimista-guerriero”, cercherò invece di costruire le condizioni per realizzare ciò che desidero. Crederò nell’importanza di quello che faccio. Sentirò un senso di missione che mi impedirà di gettare al vento e sprecare il mio tempo e la mia vita in cose inutili e vuote.

Ti sembra poco?

Gli Archetipi ti guidano… e tu puoi condurli

Gli archetipi in qualche modo si impossessano delle persone e li fanno agire a proprio comando. L’immagine che hai di te stesso è il più potente “calco” che ti guida. Se quell’immagine è triste, la tua vita sarà triste. Se è forte e valorosa, la tua vita sarà valorosa.

E’ eccezionale pensare che noi possiamo modificare la nostra auto-immagine. Se impariamo a farlo, allora esiste uno strumento fantastico che può rivoluzionare tutto.

La riflessione su noi stessi è la nostra leva di sviluppo.

La domanda: “che archetipo sto usando ora”, come mi vedo, come posso cambiare?

Noi, come esseri coscienti, possiamo compiere l’azione eccezionale di capire quale archetipo ci guida e sceglierne uno diverso, se quello non ci piace o ci sembra riduttivo o peggio amputante rispetto alla nostra vita.

L’ho fatto per me, lo rifaccio quasi ogni giorno, per me e per i miei clienti. E’ una ricerca continua… continua come il respiro. Se il respiro continuamente alimenta il nostro sangue di ossigeno, “respirare” un archetipo buono alimenta continuamente la mente di idee e pensieri positivi.

L’archetipo ci permette di seguire una strada, una via che l’archetipo stesso ci indica una volta assimilato.

Ogni archetipo infatti porta con sé credenze, comportamenti, e stati mentali.

Ad esempio osserviamo l’archetipo del Samurai, tratto dall’antico testo Hagakure, il Codice dei Samurai:

Il Samurai deve possedere:

· senso del dovere (Giri)

· risolutezza (Shiki )

· generosità (Ansha )

· fermezza d’animo (Fudo)

· magnanimità (Doryo)

· umanità (Ninyo).

Cosa significa questo per te? Chieditelo. Chiediti cosa significa ad esempio risolutezza, fare le cose e non aspettare oltre, e quando applicarla. Chiediti cosa significa magnanimità, o fermezza d’animo.

Quando queste energie entrano in te e diventano operative, attive, reali nei tuoi comportamenti, sentirai una forza che non hai mai provato prima.

_______

Di: dott. Daniele Trevisani – Mental Trainer & Coach – Facebook address https://www.facebook.com/humanpotentialcoaching – Sito personale www.studiotrevisani.it

______

Note articolo:

© Articolo elaborato dall’autore, con modifiche, dai volumi “Personal Energy” e “Il Potenziale Umano” di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore, Milano. Approfondimenti del volume originario sono disponibili anche al link www.studiotrevisani.it/hpm2   –

– Non sono ammesse modifiche al testo.

____________

Servizio Cerca Libri

Clicca sull’immagine del form per andare direttamente alla pagina corrispondente di ricerca libri e scansionare l’intero catalogo di IBS

Redazione a cura di Medialab Research

Contatti con il Direttore e Curatore, dott. Daniele Trevisani:

  1. Sito web Studio Trevisani Coaching, Potenziale Umano e  Formazione contenente indirizzo email
  2. Facebook –  http://www.facebook.com/dr.daniele.trevisani
  3. Linkedin: http://www.linkedin.com/in/danieletrevisani
  4. Pagina dedicata https://www.facebook.com/humanpotentialcoaching

L’Energia degli Archetipi

Di: dott. Daniele Trevisani – Fulbright Scholar, esperto in Training Mentale, Potenziale Umano, Formatore e Personal Coach di Manager e Campioni Mondiali di Sport di Combattimento

____________

Alchimisti e Guerrieri… scoprire e seguire il proprio archetipo

Chi è completamente immerso in una “forma” e sente che il proprio corpo arriva ad agire quasi da solo, o chi fa “guanti” sentendo il fluire di ogni colpo, può sentire dopo molta pratica una forma di “voce interiore”. Si tratta dell’Archetipo del Guerriero, del Mago, del Viandante, che ci parlano e ci dicono che in quel percorso si troveranno pietre preziose.

L’archetipo è una figura primordiale, come il poeta o il guerriero, o il mago, un’immagine di un eroe o di un personaggio, che può ispirarci, infonderci un modo di essere. Quanto è difficile oggi essere “epici” in un mondo che valorizza debolezza. Gli archetipi ci parlano invece di Forza e di Coraggio.

Concetti lontani, in un mondo che porta i poveri a lottare per il cibo e i ricchi a lottare per dimagrire. Eppure in questo mondo noi siamo. Ed è qui che il nostro archetipo prende forma.

Ognuno di noi, senza saperlo, si comporta secondo l’archetipo che inconsciamente ha di sé.

Se mi vedo come una “vittima impotente”, accetterò senza combattere ogni prepotenza, mi lascerò interrompere da chiunque, e permetterò ai miei sogni di volare via impotente.

Se mi vedo come un “alchimista-guerriero”, cercherò invece di costruire le condizioni per realizzare ciò che desidero. Crederò nell’importanza di quello che faccio. Sentirò un senso di missione che mi impedirà di gettare al vento e sprecare il mio tempo e la mia vita in cose inutili e vuote.

Ti sembra poco?

Gli Archetipi ti guidano… ma tu puoi condurli

Gli archetipi in qualche modo si impossessano delle persone e li fanno agire a proprio comando. L’immagine che hai di te stesso è il più potente “calco” che ti guida. Se quell’immagine è triste, la tua vita sarà triste. Se è forte e valorosa, la tua vita sarà valorosa.

E’ eccezionale pensare che noi possiamo modificare la nostra auto-immagine. Se impariamo a farlo, allora esiste uno strumento fantastico che può rivoluzionare tutto.

La riflessione su noi stessi è la nostra leva di sviluppo.

La domanda: “che archetipo sto usando ora”, come mi vedo, come posso cambiare?

Noi, come esseri coscienti, possiamo compiere l’azione eccezionale di capire quale archetipo ci guida e sceglierne uno diverso, se quello non ci piace o ci sembra riduttivo o peggio amputante rispetto alla nostra vita.

L’ho fatto per me, lo rifaccio quasi ogni giorno, per me e per i miei clienti. E’ una ricerca continua… continua come il respiro. Se il respiro continuamente alimenta il nostro sangue di ossigeno, “respirare” un archetipo buono alimenta continuamente la mente di idee e pensieri positivi.

L’archetipo ci permette di seguire una strada, una via che l’archetipo stesso ci indica una volta assimilato.

Ogni archetipo infatti porta con sé credenze, comportamenti, e stati mentali.

Ad esempio osserviamo l’archetipo del Samurai, tratto dall’antico testo Hagakure, il Codice dei Samurai:

Il Samurai deve possedere:

· senso del dovere (Giri)

· risolutezza (Shiki )

· generosità (Ansha )

· fermezza d’animo (Fudo)

· magnanimità (Doryo)

· umanità (Ninyo).

Cosa significa questo per te? Chieditelo. Chiediti cosa significa ad esempio risolutezza, fare le cose e non aspettare oltre, e quando applicarla. Chiediti cosa significa magnanimità, o fermezza d’animo.

Quando queste energie entrano in te e diventano operative, attive, reali nei tuoi comportamenti, sentirai una forza che non hai mai provato prima.

_______

Di: dott. Daniele Trevisani – Mental Trainer & Coach – Facebook address https://www.facebook.com/humanpotentialcoaching – Sito personale www.studiotrevisani.it

______

Note articolo:

© Articolo elaborato dall’autore, con modifiche, dai volumi “Personal Energy” e “Il Potenziale Umano” di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore, Milano. Approfondimenti del volume originario sono disponibili anche al link www.studiotrevisani.it/hpm2   –

– Non sono ammesse modifiche al testo.

____________

Bibliografia sulla psicologia degli Archetipi

L’eroe dentro di noi. Sei archetipi della nostra vita
Pearson Carol S., 1990, Astrolabio Ubaldini – Libro consigliato per chi desidera trovare una buona sintesi e ottimi spunti di riflessione. Contiene inoltre schemi ed esercitazioni applicative per esercizi di sviluppo.
€ 13,50

Risvegliare l’eroe dentro di noi. Dodici archetipi per trovare noi stessi
Pearson Carol S., 1992, Astrolabio Ubaldini
€ 20,00

Altre letture consigliate sul tema dell’archetipo
L’alchimia delle parole. Un approccio archetipico al linguaggio
Kugler Paul, 2002, Moretti & Vitali
€ 18,00

Archetipi
2009, Edizioni XII
€ 19,50

Archetipi
Zolla Elémire, 2002, Marsilio
€ 6,50

Gli archetipi dell’inconscio collettivo
Jung Carl G., 1977, Bollati Boringhieri
€ 8,80 (Prezzo di copertina € 11,00 Sconto 20%)

Archetipi di territorio
Marson Anna, 2008, Alinea
€ 18,70 (Prezzo di copertina € 22,00 Sconto 15%)

Archetipi e citazioni nel fashion design
Benelli Elisabetta, 2006, Firenze University Press
€ 19,50

Archetipo, attaccamento, analisi. La psicologia junghiana e la mente emergente
Knox Jean, 2007, Ma. Gi.
€ 24,00

Complesso, archetipo, simbolo nella psicologia di C. G. Jung
Jacobi Jolande, 2004, Bollati Boringhieri
€ 20,00

La dea. Creazione. Fertilità e abbondanza. La sovranità della donna. Miti e archetipi
Husain Shahrukh, 1999, EDT
€ 15,00

Dioniso. Archetipo della vita indistruttibile
Kerényi Károly, 2010, Adelphi
€ 22,00

La donna ferita. Modelli e archetipi del rapporto padre-figlia
Leonard Linda S., 1985, Astrolabio Ubaldini
€ 12,50

Dora e il drago. Strutture archetipiche e psicoanalisi applicata
Marchetti Enzo, 1994, Schena
€ 12,91

Elia e al Khidr. L’archetipo del maestro invisibile
2004, Medusa Edizioni
€ 28,00

L’era dello spirito. Archetipi, metafore, simboli per un tempo nuovo
Vannucci Giovanni, 1999, Servitium
€ 7,75

L’eterno fanciullo. L’archetipo del Puer aeternus
Franz Marie-Louise von, 2009, Red Edizioni
€ 10,50

Il fanciullo e la core: due archetipi
Jung Carl G., 1981, Bollati Boringhieri
€ 8,80 (Prezzo di copertina € 11,00 Sconto 20%)

Il filo di paglia, il tizzone e il fagiolo. Differenze e costanze archetipiche in diverse culture
Franz Marie-Louise von, 2000, Moretti & Vitali
€ 15,00

La maschera inevitabile. Attualità dell’archetipo della maschera
Meroni Bruno, 2005, Moretti & Vitali
€ 14,00

Miti e archetipi. Vol. 2
Corradini Domenico, 1995, ETS
€ 20,66

Nel profondo dell’anima. La dimensione archetipica del sè
Godino Antonio, Majorello Carla, 2002, Quattroventi
€ 16,00

Opere. Vol. 9/1: Gli archetipi e l’Inconscio collettivo.
Jung Carl G., 1997, Bollati Boringhieri
€ 28,00 (Prezzo di copertina € 35,00 Sconto 20%)

Opere. Vol. 9/1: Gli archetipi e l’Inconscio collettivo.
Jung Carl G., 1980, Bollati Boringhieri
€ 53,60 (Prezzo di copertina € 67,00 Sconto 20%)

Parola & psiche. Saggio per un collegamento fra gli indirizzi linguistico e archetipico in psicodinamica
Fratini Antoine, 1999, Armando Editore
€ 12,39

Processi archetipici in psicoterapia
2007, Ma. Gi.
€ 22,00

La psiche e gli archetipi dello spirito
2003, Moretti & Vitali
€ 17,00

Sette archetipi per il quarto millennio. Psicoanalisi, simboli, scultura
Tranchina Paolo, Arcuri Luigi, 1994, Centro Documentazione Pistoia
€ 2,58

Strutture antropologiche dell’immaginario. Introduzione all’archetipologia generale
Durand Gilbert, 2009, Dedalo
€ 22,00

Guidare o essere guidati. Possiamo decidere noi.

Gli Archetipi ti guidano… ma tu puoi condurli

Gli archetipi in qualche modo si impossessano delle persone e li fanno agire a proprio comando. L’immagine che hai di te stesso è il più potente “calco” che ti guida. Se quell’immagine è triste, la tua vita sarà triste. Se è forte e valorosa, la tua vita sarà valorosa.

E’ eccezionale pensare che noi possiamo modificare la nostra auto-immagine. Se impariamo a farlo, allora esiste uno strumento fantastico che può rivoluzionare tutto.

La riflessione su noi stessi è la nostra leva di sviluppo.

La domanda: “che archetipo sto usando ora”, come mi vedo, come posso cambiare?

Noi, come esseri coscienti, possiamo compiere l’azione eccezionale di capire quale archetipo ci guida e sceglierne uno diverso, se quello non ci piace o ci sembra riduttivo o peggio amputante rispetto alla nostra vita.

L’ho fatto per me, lo rifaccio quasi ogni giorno, per me e per i miei clienti. E’ una ricerca continua… continua come il respiro. Se il respiro continuamente alimenta il nostro sangue di ossigeno, “respirare” un archetipo buono alimenta continuamente la mente di idee e pensieri positivi.

L’archetipo ci permette di seguire una strada, una via che l’archetipo stesso ci indica una volta assimilato.

Ogni archetipo infatti porta con sé credenze, comportamenti, e stati mentali.

Ad esempio osserviamo l’archetipo del Samurai, tratto dall’antico testo Hagakure, il Codice dei Samurai:

Il Samurai deve possedere:

· senso del dovere (Giri)

· risolutezza (Shiki )

· generosità (Ansha )

· fermezza d’animo (Fudo)

· magnanimità (Doryo)

· umanità (Ninyo).

Cosa significa questo per te? Chieditelo. Chiediti cosa significa ad esempio risolutezza, fare le cose e non aspettare oltre, e quando applicarla. Chiediti cosa significa magnanimità, o fermezza d’animo.

Quando queste energie entrano in te e diventano operative, attive, reali nei tuoi comportamenti, sentirai una forza che non hai mai provato prima.

__________

Testo Copyright by Dr. Daniele Trevisani, Formatore e Coach per lo Sviluppo Personale e dei Team. Anteprima editoriale dal volume di Daniele Trevisani “Personal Energy”.

Alchimisti e Guerrieri… scoprire e seguire il proprio archetipo

Alchimisti e Guerrieri… scoprire e seguire il proprio archetipo

Se dobbiamo lottare, lottiamo. Possiamo trarre ancora più energie nell’ ispirarci ad un “archetipo”.

L’archetipo è una figura primordiale, come il poeta o il guerriero, o il mago, un’immagine di un eroe o di un personaggio, che può ispirarci, infonderci un modo di essere. Quanto è difficile oggi essere “epici” in un mondo che valorizza debolezza.

Un mondo che porta i poveri a lottare per il cibo e i ricchi a lottare per dimagrire. Eppure in questo mondo noi siamo. Ed è qui che il nostro archetipo prende forma.

Ognuno di noi, senza saperlo, si comporta secondo l’archetipo che inconsciamente ha di sé.

Se mi vedo come una “vittima impotente”, accetterò senza combattere ogni prepotenza, mi lascerò interrompere da chiunque, e permetterò ai miei sogni di volare via impotente.

Se mi vedo come un “alchimista-guerriero”, cercherò invece di costruire le condizioni per realizzare ciò che desidero. Crederò nell’importanza di quello che faccio. Sentirò un senso di missione che mi impedirà di gettare al vento e sprecare il mio tempo e la mia vita in cose inutili e vuote.

Ti sembra poco?

__________

Testo Copyright by Dr. Daniele Trevisani, Formatore e Coach per lo Sviluppo Personale e dei Team. Anteprima editoriale dal volume di Daniele Trevisani “Personal Energy”.