Vuoi un cuore sano? Allora, lavora sulla tua personalità… Buone notizie e rischi reali sulla relazione tra personalità e salute

personality_traits_list_personalitySept-blog-heart-picture-1

Noi pensiamo che la causa principale delle malattie coronariche sia data da un complesso di reazioni emotive, cha abbiamo chiamato comportamento di tipo A“. Così avvertivano i medici Friedman e Rosenman già nel 1959.

Da allora, nessuno a scuola si è mai preoccupato di insegnarci a riconoscere il dramma dell’essere “Tipo A” e anzi questo modello viene continuamente sollecitato e rinforzato. Ogni singolo giorno, a scuola, a casa, nella tv, nei film, nei reality, nei videogiochi, nei dementi giochi televisivi a quiz.

  • “Il comportamento di tipo A è il risultato di una società che propone come modello una persona dinamica, aggressiva, ambiziosa e sicura di sè, impegnata a ottenere il più rapidament possibile un gran numero di cose dall’ambiente che lo circonda. Gli individui di tipo A, candidati, secondo questi studiosi, all’infarto del miocardio, presentano caratteristiche precise: vogliono ottenere qualcosa a dispetto delle difficoltà che incontrano, hanno il senso dell’urgenza, sono impazienti e ostili all’ambiente che li ostacola e lavorano indefessamente per realizzarsi, sacrificando la vita familiare e il riposo” (Harkness, Richard Cuore Sano Red Edizioni, 2001)

Riconosci qualcosa di questi tratti in te stesso? E’ abbastanza normale. E’ il modello con cui sei stato nutrito, per cui se non hai lavorato su te stesso in modo profondo, è molto probabile che questo modello parli anche in parte di te.

E quindi… quando qualcuno ti invita a dare il massimo di te oltre ogni ostacolo, filtralo: se il costo del superare l’ostacolo è morire, mandalo affanculo. Un approccio sano è invece considerare un ostacolo come una palestra, uno stimolo positivo, per lavorare su di sè, ma senza l’obbligo di passarlo per forza e diventare un robot vincitutto. Questo modello lascialo ai decerebrati che entrano in scuole di PNL e ne escono invasati e  con delirio di onnipotenza.

Ma la cosa non riguarda solo i messaggi personali.

Pensiamo ai modelli dei media…per cui, quando vedi un film americano o una notiza filtrala: dove vedi un personaggio che ha tutto o quasi, come Madonna, o un “figo” come il protagonista di un film con ville e piscine, pensa di lui o lei che sono dei poveracci, come in realtà sono. Perchè spesso non conoscono nemmeno i loro figli. Non gli hanno mai guardato negli occhi davvero. Non hanno amici veri che starebbero con loro anche se fossero poveri in canna, se non amici di convenienza. Non sanno nemmeno cosa significa vivere.

Esiste anche un comportamento di tipo B che caratterizza persone tendenzialmente più serene e rilassate. Persone che vivono con minore tensione, ma non per questo meno sveglie o produttive. Persone che sanno anche meditare e rilassarsi oltre che produrre.

Alimentarsi di tratti del tipo B è la sfida più grande che tocca le persone in ogni cultura occidentale ammalata di “essere sempre accesi e produttivi, e bravi consumatori”, perchè questo distrugge la vera produttività anzichè aumentarla. Una batteria che non si ricarica mai si esaurisce, ricordalo.

E tocca anche ogni famiglia ammalata di delirio di onnipotenza e in cui tutto si misura con “carrierometro”. E tocca anche ognuno di noi, per i lati della nostra personalità avvelenata e intossicata dai media e dal peggio della cultura anglosassone (che ha prodotto anche molto altro, ma questo altro viene tenuto nascosto=oscurato).

Riprendersi la vita è sacro. Richiede un lavoro quotidiano, di depurazione, di rilascio di tossine tramite attività anche fisica e sportiva, di letture sane, di STOP alla visione di televisione e film commerciali, il recupero di capacità di stare nel silenzio e nel rilassamento senza sentirsi “improduttivi” e – soprattutto – grandi e potenti capacità da costruire, nel mandare a quel paese chi prova a farti sentire in colpa quando lo fai.

E attenzione al falso rilassamento. Quando uno spot televisivo o un personaggio di un film mostra come comportamenti rilassanti azioni come il bere superalcolici o fumare, sappi che ti stanno prendendo in giro.

E se per rilassarti

  • leggi il giornale e le riviste e naturalmente, come è normale che sia, ti soffermi su drammi o tragedie
  • guardi il telegiornale
  • guardi un film
  • vedi comportamenti aggressivi immotivati e violenti (non sportivi, ma violenza vera)
  • guardi la tv o un film dove magari ci sono 50 azioni violente per ogni tempo…

…ti stai facendo del male da solo senza saperlo. Adesso lo sai.

Scegli tu i contenuti di cui nutrirti. Scegli tu i messaggi cui credere.

Copyright dott. Daniele Trevisani, www.studiotrevisani.it

Bibliografia

  • Friedman, M., Rosenman, R.H. (1959). Association of a specific overt behavior pattern with increases in blood cholesterol, blood clotting time, incidence of arcus senilis and clinical coronary artery diseases. Journal of American Medical Association, 2196
  • Harkness, Richard (2001), Cuore Sano. Red Edizioni.

Un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...