Non liberi di scegliere

Articolo tutto da leggere… un estratto:

Noi non siamo tedeschi, questo è certo, in Germania qualunque persona non tedesca venga trovata sul territorio senza dimostrabili possibilità di potersi mantenere o senza un lavoro viene subitaneamente rispedita dal luogo da cui proviene. Noi no, noi i clandestini li culliamo, gli coccoliamo, diamo loro case e soldi e nel contempo cerchiamo anche di farli passare delle belle giornate, o ci comportiamo così o qualcuno avrà la possibilità di tacciarci di razzisti, offesa a cui non potremo rispondere neppure con un sonoro ceffone, la legge, a noi, lo vieta. Questa è l’Europa che dovremmo votare, questa l’Italia in cui non ci hanno dato modo di votare ma che dobbiamo ugualmente subire. Potremmo finire con la ormai strapazzata e consunta frase “Ai posteri l’ardua sentenza” il peccato è che i “Posteri” saranno i nostri figli e i nostri nipoti.

vedi http://ilpuntodiprato.altervista.org/nome-delleuropa-e-dellaccoglienza-di-titta-berni/

One comment

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s